Gruppo Renault
Comunicati Stampa

CS - RENAULT EZ-POD, UN ROBOT-VEICOLO ESPLORATIVO, COMPLEMENTO DI MOBILITÀ PER IL PRIMO E L'ULTIMO MIGLIO

16 maggio, 2019
  • Renault EZ-POD è un piccolo robot-veicolo autonomo, connesso e al 100% elettrico, ideato per il trasporto di persone o merci su brevi distanze.
  • Renault EZ-POD si distingue per l’ingombro ridotto e l’agilità nel soddisfare le esigenze di mobilità in siti chiusi (parcheggi, hotel, centri commerciali, campus, ecc.), ma anche per la facilità d’integrazione nel cuore delle città (centri urbani, quartieri, complessi residenziali, ecc.).
  • EZ-POD è un oggetto di apprendimento: i primi test permetteranno di far evolvere il veicolo per soddisfare le attese e gli utilizzi degli utenti.
  • Ispirandosi alle concept car EZ-GO e EZ-PRO, presentate alla fine del 2018, il Gruppo Renault continua con EZ-POD ad esplorare nuove forme di mobilità ed un eventuale complemento alla mobilità autonoma e condivisa del primo e dell'ultimo miglio.

 

Il mercato dei servizi di mobilità è emerso da una decina d’anni, con proiezioni che prevedono circa 11 miliardi di euro nel 2020[1]. Le opportunità sono molteplici e il Gruppo Renault si impegna appieno nell’identificazione e lo sviluppo di nuovi servizi di mobilità condivisa per tutti.

 

OGGETTO DI APPRENDIMENTO AUTONOMO E FUNZIONALE

In un’epoca in cui la micromobilità si sta reinventando, il Gruppo Renault svela EZ-POD, un veicolo esplorativo elettrico e autonomo per spostamenti on demand su brevi distanze.

Progettato per il trasporto di persone o la consegna di merci, il concept EZ-POD punta a massimizzare l'utilizzo in relazione allo spazio occupato al suolo (3 m2).

Sulla scia del monopattino elettrico (la cui normativa sta cambiando) o della bicicletta, Renault EZ-POD rappresenta una soluzione di micromobilità a velocità limitata, oltre ad essere autonomo, inclusivo e sicuro.

           

Renault EZ-POD trova numerose applicazioni là dove l'agilità è essenziale. Mentre una navetta ha un percorso definito, diversi pod si associano per prendere in carico e trasportare gli utenti a destinazione. Le dimensioni ridotte e la bassa velocità li rendono più familiari in un ambiente regolamentato e li trasformano in oggetti autonomi, flessibili nell'uso e socialmente accettati.

 

Velocità limitata, compattezza e agilità fanno di Renault EZ-POD un sistema di trasporto adatto ad ambienti pedonali, come aeroporti, parcheggi o centri commerciali, ed è in tali ambiti che sarà testato in aree dedicate.

In futuro, Renault EZ-POD potrebbe essere autorizzato ad accedere a determinate strade pedonali o ad accostarsi, a velocità molto ridotta (~6km/h), agli ingressi di edifici o di case per avvicinarsi a persone a mobilità ridotta (anziani con pacchi della spesa, persone con bambini o bagagli...) o come follower nel caso di un’app di consegna tipo "follow me good delivery".

 

Renault EZ-POD è un dimostratore funzionale che permette di esplorare nuovi utilizzi consentiti da oggetti autonomi privi del posto guida e potrà evolvere in base al feedback degli utenti, degli operatori e delle città.

 

«Se saremo capaci di proiettare gli utilizzi di oggi sul veicolo autonomo di domani, ad esempio come veicolo da turismo, è certo che questi nuovi oggetti genereranno nuovi utilizzi e applicazioni che emergeranno in funzione delle sperimentazioni»,

spiega Frédéric AUZAS, Robovehicle Program Manager del Gruppo Renault.

 

Una piattaforma modulare per la micromobilità autonoma e condivisa

 

Costruito su un telaio Twizy, Renault EZ POD si ispira alle linee della concept car EZ-GO e al concetto di piattaforma modulare di EZ-PRO.

 

L'utilizzo di una piattaforma al 100% elettrica Twizy ha rappresentato una sfida tecnica in termini di compattezza, per eliminare il posto guida ed integrare la tecnologia autonoma.

Inoltre, la bassa velocità e i primi casi d'utilizzo previsti hanno permesso di razionalizzare il numero di sensori. Renault EZ-POD è equipaggiato con una telecamera e un lidar sul frontale, per la percezione della scena, cui si aggiungono radar a corto e lungo raggio situati dietro le fasce anteriori e posteriori di colore nero brillante. Infine, il tetto integra due antenne e il GPS- per la localizzazione in tempo reale- e la connettività.

Queste scelte permettono di conservare delle proporzioni che associano ingombro ridotto e grande abitabilità grazie, in particolare, ad una batteria di dimensioni ridotte al minimo indispensabile per brevi spostamenti in città.

 

Nella sua versione micromobilità per trasporto persone, Renault EZ-POD dispone di un'ampia apertura laterale per la salita e la discesa dal veicolo "al volo". Gli interni colorati sono puliti e progettati per essere resistenti e facili da pulire in caso di utilizzo condiviso. Renault EZ-POD adotta i sedili di Twizy e rivestimenti in materiali plastici strutturati o più ecologici, come il tappetino in lino lavorato. Due schermi accolgono i passeggeri e forniscono informazioni sul tragitto, mentre l'illuminazione interna permette la scelta tra diverse sequenze di accoglienza e di commiato, o di indicazione della situazione di EZ-POD (in standby, prenotato, in viaggio...).

 

Ideato innanzitutto come piattaforma robotizzata e automatizzata, Renault EZ-POD è stato progettato come complemento per il primo e l'ultimo miglio del trasporto persone e può essere declinato anche in versione consegna merci.

Cenni sul Gruppo Renault

Costruttore automobilistico dal 1898, il Gruppo Renault è un gruppo internazionale presente in 134 paesi, che ha venduto circa 3,9 milioni di veicoli nel 2018. Riunisce oggi oltre 180.000 collaboratori e dispone di 36 siti di produzione e di 12.700 punti vendita nel mondo. Per far fronte alle principali sfide tecnologiche del futuro e continuare a realizzare la sua strategia di crescita della redditività, il Gruppo fa leva sullo sviluppo internazionale, la complementarità delle sue cinque marche (Renault, Dacia, Renault Samsung Motors, Alpine e LADA), il veicolo elettrico e l'alleanza, unica nel suo genere, con Nissan e Mitsubishi. Con una scuderia al 100% Renault schierata dal 2016 nel campionato del mondo di Formula 1, la Marca s’impegna nel Motorsport, autentico vettore d'innovazione e di notorietà.



[1] Managed mobility services: a global strategic business report – Global Industry Analysts Inc, 2016

I Tuoi Contatti Media
Paola Repaci
+
Aggiungi il mio contatto Vcard (.vcf)
+
Aggiungi il mio contatto Vcard (.vcf)
Paola Repaci
Electric Vehicles & Corporate Communication Manager
Groupe Renault
Ruota il tuo telefono
Per sfruttare appieno l'esperienza sul nostro sito web, ti consigliamo di ruotare in senso verticale il telefono.
0:00 / 0:00
Condizioni di utilizzo
Tutti i contenuti media (foto, video, immagini, testi) sono di proprietà unica di Renault SAS e/o di sue controllate o di terzi autorizzati da Renault SAS ad utilizzarli. Questi contenuti sono solo per uso editoriale. L'uso di questi contenuti a fini commerciali, di marketing o pubblicitari è severamente proibito. Tutti i marchi sono di proprietà del Gruppo Renault.