Gruppo Renault
Comunicati Stampa

CS - RISULTATI SEMESTRALI 2019: RCI BANK AND SERVICES MANTIENE AD ALTI LIVELLI LA PERFORMANCE COMMERCIALE E FINANZIARIA SU UN MERCATO AUTOMOTIVE IN FORTE CALO

26 luglio, 2019

In un settore automobilistico in flessione, RCI Bank and Services stabilizza il proprio volume di contratti e finanziamenti, raggiunge livelli storici di tasso di intervento [1] e prosegue lo sviluppo della sua attività di servizi. RCI Bank and Services mantiene a livelli record la sua performance finanziaria nel primo semestre 2019.

  • 918.504 nuove pratiche di finanziamento, per un importo di nuovi finanziamenti pari a 10,9 miliardi di euro.
  • Tasso di intervento in finanziamenti per il 43,0% delle immatricolazioni a fine giugno 2019, in aumento di 1.2 punti.
  • 2,5 milioni di contratti di servizi, in aumento del 5,0% rispetto al primo semestre 2018.
  • Asset fruttiferi medi pari a 46,7 miliardi di euro, in crescita del 6,9% rispetto a fine giugno 2018.
  • Prodotto netto bancario pari a 1.008 milioni di euro, in aumento del 2,4% rispetto a fine giugno 2018.
  • Rapporto spese di esercizio / asset fruttiferi medi[2] stabile all’1,36%.
  • Costo del rischio pari allo 0,40% degli asset fruttiferi medi, stabile rispetto al primo semestre 2018.
  • Risultato ante imposte del Gruppo pari a 607 milioni di euro. [3]

 

RCI Bank and Services ha mantenuto ad alti livelli la sua performance nel primo semestre, nonostante il calo registrato nel mercato automotive mondiale. I risultati commerciali e finanziari dimostrano la capacità dell’azienda di adattarsi velocemente al suo ambiente. Con un risultato netto consolidato [4] pari a 414 milioni di euro, RCI Bank and Services conferma il suo grande contributo ai risultati del Gruppo Renault

Clotilde Delbos, Presidente di RCI Bank and Services.

 

Grazie alla sua buona integrazione nelle politiche commerciali delle marche dell’Alleanza, RCI Bank and Services ha raggiunto un tasso di intervento record pari al 43,0% nel primo semestre 2019. Con più di 1,4 servizi venduti per immatricolazione, l’azienda conferma anche la strategia di diversificazione delle sue attività. Questa performance è il risultato dell’impegno di tutti i suoi collaboratori

Bruno Kintzinger, Direttore Generale di RCI Bank and Services.

 

 

CRESCITA DELLA PERFORMANCE COMMERCIALE SU UN MERCATO AUTOMOTIVE MONDIALE IN CALO

 

In un mercato automotive in calo del 6,2% nel perimetro dove hanno sede le filiali di RCI Bank and Services[5], i volumi delle marche dell’Alleanza si attestano a circa 1,8 milioni nel1° semestre 2019. In questo contesto, RCI Bank and Services ha saputo capitalizzare sulla sua capacità di integrarsi nelle politiche commerciali delle varie marche dell’Alleanza. A fine giugno 2019, il tasso di intervento del Gruppo ha stabilito un nuovo record, raggiungendo quota 43,0%, in crescita di 1,2 punti rispetto al 1° semestre 2018.

Il volume dei nuovi contratti di finanziamento concessi sui veicoli nuovi si attesta a 733.152 unità a fine giugno 2019. L’attività di finanziamento dei veicoli usati si mantiene agli stessi livelli elevati del primo semestre 2018, con 185.352 pratiche a fine giugno 2019. Il volume totale delle nuove pratiche di finanziamento raggiunge, pertanto, quota 918.504 contratti nel primo semestre 2019, per un importo totale di nuovi finanziamenti pari a 10,9 miliardi di euro, stabile rispetto al primo semestre 2018 (11,1 miliardi di euro).

Colonna portante della strategia del Gruppo, l’attività servizi si intensifica con un aumento dei volumi del 5,0% rispetto all’anno precedente. Il numero di servizi venduti nel primo semestre ammonta a 2,5 milioni di contratti di assicurazioni e servizi.

 

RCI BANK AND SERVICES MANTIENE ALTI I LIVELLI DI PERFORMANCE FINANZIARIA

Gli asset fruttiferi medi di RCI Bank and Services aumentano del 6,9% rispetto al primo semestre 2018, per raggiungere quota 46,7 miliardi di euro.

Il prodotto netto bancario si attesta a 1.008 milioni di euro, in crescita del 2,4% rispetto al primo semestre 2018. Questa crescita è ascrivibile sia all’incremento delle attività di finanziamento (aumento degli asset fruttiferi medi con + 6,9%) che allo sviluppo delle attività di servizi (+ 10,6% rispetto al primo semestre 2018).

Il costo del rischio totale rimane sotto controllo, rappresentando lo 0,40% degli asset fruttiferi medi rispetto allo 0,37% del primo semestre 2018, confermando così la solidità delle procedure di accettazione e recupero crediti. Le spese di esercizio ammontano a 314 milioni di euro e rappresentano l’1,36% degli asset fruttiferi medi, con un miglioramento di 1 punto base rispetto a fine giugno 2018. Con un rapporto costi/ricavi del 31,2%, RCI Bank and Services dimostra tutta la sua capacità a tenere sotto controllo le spese di esercizio, pur sostenendo progetti strategici e la crescita della propria attività.

Il risultato ante imposte si attesta a 607 milioni di euro, rispetto a 617 milioni di euro l’anno scorso, dato l’impatto dell’effetto valute negativo per 16,3 milioni di euro, associato alla svalutazione del peso argentino e del real brasiliano nonché ai deprezzamenti connessi alle attività dei servizi di mobilità per 21 milioni di euro.

 

RCI BANK AND SERVICES PROSEGUE LA DIVERSIFICAZIONE DELLA SUA POLITICA DI RIFINANZIAMENTO

Nel primo semestre 2019, RCI Bank and Services ha emesso l’equivalente di 2,3 miliardi di euro sotto forma di obbligazioni pubbliche. Il Gruppo ha successivamente lanciato un’emissione a tasso fisso di 750 milioni di euro su cinque anni e mezzo e un’emissione in due tranche per 1,4 miliardi di euro[6]. L’azienda ha, parallelamente, emesso anche 170 milioni di franchi svizzeri a tasso fisso su cinque anni, un’operazione che dovrebbe consentire sia di diversificare la base degli investitori che di finanziare gli asset espressi in questa valuta.

Nel segmento del rifinanziamento garantito, RCI Bank and Services ha effettuato una cartolarizzazione pubblica emessa a fronte di prestiti auto in Germania per 975,7 milioni di euro[7].

In aggiunta, le entità del Gruppo situate in Brasile, Corea del Sud, Marocco, Argentina e Colombia hanno, a loro volta, effettuato emissioni di debito sui rispettivi mercati domestici.  

L’attività di risparmio, già presente in Francia, Germania, Austria e Regno Unito, è stata estesa anche al Brasile a marzo 2019. Nel Regno Unito, RCI Bank and Services ha ottenuto una licenza bancaria locale e ha trasferito i depositi raccolti dalla sua filiale in questa nuova entità, a marzo 2019. RCI Bank and Services potrà così continuare ad esercitare la sua attività di raccolta del risparmio, anche nel caso in cui il Regno Unito uscisse dall’Unione Europea.

I depositi della clientela aumentano, pertanto, di 0,8 miliardi di euro da dicembre 2018 e raggiungono quota 16,7 miliardi di euro al 30 giugno 2019, rappresentando il 34% degli asset netti a fine giugno, risultato che corrisponde all’obiettivo dell’azienda di disporre di depositi della clientela che rappresentino almeno un terzo dei finanziamenti concessi ai clienti.


[1] Tasso di intervento globale tranne società consolidate con il metodo del patrimonio netto (Russia, Turchia e India).

[2] Asset fruttiferi medi: per Asset Fruttiferi Medi si intendono i saldi fruttiferi medi a cui si aggiungono gli asset connessi alle attività di locazione operativa. Per i clienti si tratta della media degli asset fruttiferi a fine mese. Per la rete, si tratta della media degli asset fruttiferi giornalieri.

[3] Con l’impatto dell’effetto valute negativo per 16,3 milioni di euro e delle svalutazioni connesse alle attività dei servizi di mobilità per 21 milioni di euro.

[4] Quota di azionisti della Casa madre.

[5] RCI Bank and Services esercita la sua attività in 36 Paesi.

[6] Quattro anni tasso fisso 750 milioni di euro, sette anni tasso fisso 650 milioni di euro.

[7] Suddivisi tra 950 milioni di euro di titoli senior e 25,7 milioni di euro di titoli subordinati.

 

Cenni su RCI Banque S.A. 

Creata e detenuta al 100% dal Gruppo Renault, RCI Banque S.A. è una banca francese specializzata nei finanziamenti e servizi automobilistici destinati ai clienti e alle reti del Gruppo Renault (Renault, Dacia, Alpine, Renault Samsung Motors, Lada) nel mondo, del Gruppo Nissan (Nissan, Infiniti, Datsun) principalmente in Europa, Brasile, Argentina, Corea del Sud e sotto forma di joint-venture in Russia e in India, nonché di Mitsubishi Motors nei Paesi Bassi.

RCI Bank and Services è la nuova identità commerciale di RCI Banque S.A. da febbraio 2016. Con circa 3.600 collaboratori suddivisi in 36 Paesi, RCI Bank and Services ha finanziato circa 1,8 milioni di progetti (veicoli nuovi e usati) nel 2018 e venduto più di 4,8 milioni di servizi. Gli asset fruttiferi medi ammontano a 44,4 miliardi di euro di finanziamenti a fine dicembre 2018 e il risultato ante imposte è pari a 1.215 milioni di euro a fine dicembre 2018.

Dal 2012, RCI Bank and Services ha avviato un’attività di raccolta di depositi in cinque Paesi. A fine dicembre 2018, l’ammontare netto dei depositi raccolti rappresenta 15,9 miliardi di euro, pari al 34% degli asset dell’azienda.

Per maggiori informazioni su RCI Bank and Services: www.rcibs.com

Seguici su Twitter:  @RCIBS

 

I Tuoi Contatti Media
Paola Repaci
+
Aggiungi il mio contatto Vcard (.vcf)
+
Aggiungi il mio contatto Vcard (.vcf)
Paola Repaci
Electric Vehicles & Corporate Communication Manager
Groupe Renault
Ruota il tuo telefono
Per sfruttare appieno l'esperienza sul nostro sito web, ti consigliamo di ruotare in senso verticale il telefono.
0:00 / 0:00
Condizioni di utilizzo
Tutti i contenuti media (foto, video, immagini, testi) sono di proprietà unica di Renault SAS e/o di sue controllate o di terzi autorizzati da Renault SAS ad utilizzarli. Questi contenuti sono solo per uso editoriale. L'uso di questi contenuti a fini commerciali, di marketing o pubblicitari è severamente proibito. Tutti i marchi sono di proprietà del Gruppo Renault.