Gruppo Renault
Comunicati Stampa

CS - RENAULT F1 TEAM AL GRAN PREMIO DEL BRASILE

18 novembre, 2019

Il pilota di Renault F1 Team, Daniel Ricciardo, ha realizzato una bella rimonta concludendo in settima posizione un Gran Premio del Brasile piuttosto movimentato a Interlagos.

 

Daniel ha dovuto far fronte al cambio dell’alettone anteriore e ad una penalità di cinque secondi in una gara caotica dove si è ritrovato in fondo, dopo un contatto con la Haas di Kevin Magnussen nei primi giri.

Anche Nico Hülkenberg ha avuto cinque secondi di penalità per un altro incidente durante il passaggio della safety car che lo ha fatto retrocedere in quindicesima posizione pur essendo dodicesimo al traguardo.

La monoposto di Daniel ha subito danni nel tentativo di superare Kevin Magnussen alla quarta curva ad inizio gara. Dopo una bella sosta di dieci secondi, compreso il cambio dell’alettone, si è ritrovato in ventesima posizione con poca speranza di poter entrare in zona punti. 

La penalità di cinque secondi per la responsabilità attribuitagli nel contatto è stata applicata in corrispondenza del suo secondo pit stop al quarantesimo giro.

Le due neutralizzazioni degli ultimi sedici giri gli hanno, tuttavia, permesso di guadagnare posizioni. L’australiano, che era decimo dopo la prima ripartenza, si è infine portato al sesto posto con il ritiro delle due Ferrari.

Daniel è stato promosso in sesta posizione, grazie alle penalità inflitte dopo la gara. 

Il team si mantiene al quinto posto del Campionato Costruttori con 91 punti.

 

Nico Hülkenberg – Partenza: 13° – Arrivo: 15°

Non so proprio cosa sia successo oggi. È semplicemente come se non riuscissi ad andare avanti nella gara. Verso la fine c’è stata un pò di agitazione tra le safety car e le ripartenze. È stato divertente combattere, solo che non era la mia giornata. Ciò dimostra fino a che punto le qualifiche siano importanti per essere ben piazzati e posizionati per guadagnare posti.

 

Daniel Ricciardo – Partenza: 11° – Arrivo: 7° (6° con le penalità inflitte a fine gara)

Dopo il contatto di inizio gara, avrei detto che sarebbe stato impossibile concludere settimo, per cui sono molto felice di questo risultato. Mi assumo la mia responsabilità per il contatto con Kevin. Eravamo vicini, ma io l’ho toccato ed è partito in testacoda. A volte ce la si fa, a volte le ruote si toccano ... In questa situazione, si pensa che sia finita, ma abbiamo continuato con tenacia realizzando un’ottima prestazione. Le ripartenze sono state divertenti, è stato bello. Ora resta solo una corsa e non vedo l’ora che cominci!

 

Cyril Abiteboul, Team Principal:

Se si considera che sulla griglia di partenza occupavamo posizioni mediocri su una pista che non ci è decisamente congeniale, abbiamo dovuto ancora una volta optare per strategie rischiose che, contrariamente alle precedenti corse, non si sono rivelate vincenti, dopo un inizio gara delicato con le medium per entrambi i piloti rispetto alle auto su cui erano montate le soft. La collisione con Magnussen e successivamente la penalità hanno di fatto escluso Daniel da una corsa che avrebbe potuto essere migliore per lui con un pò più di pazienza a inizio gara. Nonostante tutto, ha saputo mostrarsi resiliente dall’ultima posizione fino agli eventi di fine gara che gli hanno permesso di risalire in classifica. Purtroppo, questi stessi eventi hanno aiutato anche i nostri avversari. Dobbiamo assolutamente evitare di metterci in questa situazione per l’ultima gara di Abu Dhabi. 

I Tuoi Contatti Media
Paola Repaci
+
Aggiungi il mio contatto Vcard (.vcf)
+
Aggiungi il mio contatto Vcard (.vcf)
Paola Repaci
Electric Vehicles & Corporate Communication Manager
Groupe Renault
Ruota il tuo telefono
Per sfruttare appieno l'esperienza sul nostro sito web, ti consigliamo di ruotare in senso verticale il telefono.
0:00 / 0:00
Condizioni di utilizzo
Tutti i contenuti media (foto, video, immagini, testi) sono di proprietà unica di Renault SAS e/o di sue controllate o di terzi autorizzati da Renault SAS ad utilizzarli. Questi contenuti sono solo per uso editoriale. L'uso di questi contenuti a fini commerciali, di marketing o pubblicitari è severamente proibito. Tutti i marchi sono di proprietà del Gruppo Renault.