Groupe Renault

Ruota il tuo telefono

Per sfruttare appieno l'esperienza sul nostro sito web, ti consigliamo di ruotare in senso verticale il telefono.
Renault
Comunicati Stampa

CS-RENAULT, UTC E CNRS SI ASSOCIANO PER DAR VITA A SIVALAB PER SVILUPPO VEICOLI AUTONOMI

03 marzo, 2017

Renault, la UTC e il CNRS si associano per dar vita al laboratorio di ricerca comune SIVALab per lo sviluppo dei veicoli autonomi

 

  • Renault e Heudiasyc, l’unità mista di ricerca tra l’Université de Technologie de Compiègne (UTC) e il CNRS, danno vita a SIVALab, un laboratorio specializzato nei sistemi di localizzazione e percezione per veicoli autonomi.

 

  • Questa partnership scientifico-tecnologica è stata costituita per una durata quadriennale con possibilità di rinnovo. Frutto di una collaborazione avviata oltre dieci anni fa, si baserà sulle piattaforme per veicoli autonomi di Heudiasyc sviluppate a partire da Renault ZOE.

 

  • L’inaugurazione del laboratorio SIVALab ha avuto luogo oggi a Compiègne, alla presenza di esponenti politici, tra cui Xavier Bertrand, Presidente del Consiglio regionale della regione Hauts-de-France, e di rappresentanti del CNRS, della UTC e di Renault.

 

Renault e il laboratorio Heudiasyc, un’unità mista di ricerca tra l’Université de Technologie de Compiègne e il CNRS, danno vita ad un nuovo laboratorio di ricerca comune battezzato SIVALab (Laboratorio dei Sistemi Integrati per il Veicolo Autonomo), che sarà situato a Compiègne.

 

Articolato su un programma di ricerca di lungo termine, un laboratorio comune è un partenariato tra un’unità di ricerca e un’azienda. È stabilito con una durata contrattuale di almeno 4 anni rinnovabili e si basa su norme di valorizzazione delle ricerche e una condivisione della proprietà intellettuale predefinite.

 

Questo partenariato scientifico e tecnologico concretizza una relazione di fiducia lunga più di 10 anni tra Renault e Heudiasyc. Il laboratorio SIVALab, che sarà caratterizzato da una governance e da risorse condivise, metterà a disposizione una struttura atta ad assicurare il proseguimento degli sviluppi scientifici e la realizzazione di progetti di grande portata. In un primo tempo svolgerà un programma di ricerca quadriennale.

 

Il principale oggetto di studi di questa collaborazione verterà sull’affidabilità, l’integrità e la precisione dei sistemi di percezione e localizzazione utilizzati per la navigazione dei veicoli autonomi comunicanti. I dati analizzati proverranno non soltanto dai sensori del veicolo ma anche da mappe predefinite del navigatore, nonché dall’esterno, attraverso collegamenti dinamici con altri automobilisti e con le infrastrutture. Grazie ad una gestione intelligente dell’unione di questi dati molteplici, il veicolo sarà in grado di posizionarsi meglio nell’ambiente circostante rispetto all’utilizzo dei semplici sensori.

 

«La nostra strategia di partenariato punta ad individuare, per ogni tematica di ricerca, i migliori laboratori, instaurando una relazione di fiducia basata sul lungo termine. In tal modo possiamo realizzare progetti di eccellenza e di grande portata, in un’ottica di condivisione della visione e di concentrazione delle risorse. Abbiamo scelto il laboratorio Heudiasyc per elaborare la base tecnologica della percezione e localizzazione dei veicoli autonomi di domani», spiega Virginie MAILLARD, Direttrice ricerca e strategia per il Gruppo Renault.

 

«Il laboratorio Heudiasyc, in linea con la strategia della UTC e del CNRS, lavora sui veicoli intelligenti da più di vent’anni. Alcuni anni fa ci siamo associati a Renault per lavorare sulle  tematiche legate alla percezione e alla localizzazione, perché condividiamo una visione comune delle sfide scientifiche e tecnologiche. Il laboratorio comune SIVALab si baserà sulle piattaforme per i veicoli autonomi di Heudiasyc su base Renault ZOE, finanziate nell’ambito dell’Equipex Robotex (apparecchiature d’eccellenza), con il sostegno della Regione Hauts de France e del Feder (fondi europei). Sono previsti test su strada nel quadro di un partenariato con l’Agglomerato di Compiègne.», spiega Ali CHARARA, Direttore del laboratorio Heudiasyc.

Il Laboratorio SIVALab sarà inaugurato il 3 marzo 2017 a Compiègne, alla presenza di personalità politiche regionali, tra cui Xavier Bertrand, Presidente del Consiglio regionale della regione Hauts-de-France, e Philippe Marini, sindaco di Compiègne, e di rappresentanti del CNRS, della UTC e di Renault.

 

A proposito del Gruppo Renault

Casa automobilistica fondata nel 1898, il Gruppo Renault è un gruppo internazionale presente in 127 Paesi che ha venduto quasi 3,2 milioni di veicoli nel 2016. Attualmente vanta su scala mondiale un organico di oltre 120.000 collaboratori, 36 siti produttivi e 12.700 punti vendita. Per far fronte alle grandi sfide tecnologiche del futuro e proseguire la sua strategia di crescita redditizia, il Gruppo conta sullo sviluppo internazionale, la complementarietà dei suoi tre marchi (Renault, Dacia e Renault Samsung Motors), la mobilità elettrica e l’alleanza unica con Nissan. Con una nuova scuderia in Formula 1 e un forte impegno in Formula E, Renault fa del motorsport un vettore di innovazione e notorietà del marchio.

 

A proposito della UTC

La UTC è l’Università di tecnologia e ingegneria improntata a una didattica che privilegia l’autonomia e la ricerca tecnologica interdisciplinare orientata all’innovazione. La UTC forma ingegneri, titolari di master e dottorati, esperti di interazioni tra la tecnologia, l’uomo e la società, in grado di affermarsi in un contesto concorrenziale globale, in un’ottica di sviluppo sostenibile. I docenti della UCT, tutti ricercatori e ingegneri, danno un senso all’innovazione, permettendo l’emergere di nuovi assi attorno a questo concetto e ponendo l’imprenditorialità al centro delle loro preoccupazioni.

 

A proposito del CNRS

Prmario organismo di ricerca in Europa e nel mondo, il CNRS ha come missione principale l’ampliamento delle conoscenze, facendo leva su tutte le sue discipline e sulla capacità di federarle.

Il CNRS effettua la ricerca in tutti gli ambiti scientifici, tecnologici e sociali, coprendo tutte le branche scientifiche: matematica, fisica, scienze e tecnologie dell’informazione e della comunicazione, fisica nucleare e fisica delle particelle, scienze del pianeta e dell’Universo, chimica, scienze della materia vivente, scienze umane e sociali, scienze ambientali, scienze ingegneristiche.

Una delle priorità attuali del CNRS consiste nell’affermare il suo modello di valorizzazione basato sulla costruzione di partenariati scientifici in associazione con le aziende e su dispositivi di collaborazione efficienti, come i laboratori comuni.

La Delegazione regionale Nord-Pas de Calais e Picardia assicura la gestione diretta e locale dei laboratori e cura i rapporti con i partner locali e gli enti territoriali.

 

A proposito di Heudiasyc

Heudiasyc (Heuristique et Diagnostic des Systèmes Complexes - Euristica e Diagnosi dei sistemi complessi), unità mista di ricerca tra l’Università Tecnologica di Compiègne e il CNRS, opera nel campo delle Scienze e Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, che copre l’informatica, l’automazione, la robotica, la decisione e l’immagine. Il laboratorio dispone di una serie di piattaforme sperimentali e di dimostratori: supervisione ferroviaria, veicoli intelligenti/autonomi, droni, sala di immersione nella realtà virtuale, ecc.

L’attività scientifica di Heudiasyc è organizzata in 4 team: ASER (Automazione, Sistemi di informatica a bordo, Robotica), DI (Decisione, Immagine), RO (Reti, Ottimizzazione) e ICI (Informazione, Conoscenza, Interazione). Il laboratorio riunisce oltre 155 persone e ospita una cinquantina di stagiaire ogni anno.

Heudiasyc è il coordinatore di due PIA (programmi di investimento per il futuro): Labex MS2T, Equipex Robotex (robotica mobile). Le sue attività si integrano perfettamente con la strategia regionale, soprattutto nell’ambito della mobilità, del trasporto intelligente e del digitale.

 

 

I Tuoi Contatti Media
Paola Repaci
+
Aggiungi il mio contatto Vcard (.vcf)
+
Aggiungi il mio contatto Vcard (.vcf)
Paola Repaci
Corporate Communication Manager
0:00 / 0:00
Condizioni di utilizzo
Tutti i contenuti media (foto, video, immagini, testi) sono di proprietà unica di Renault SAS e/o di sue controllate o di terzi autorizzati da Renault SAS ad utilizzarli. Questi contenuti sono solo per uso editoriale. L'uso di questi contenuti a fini commerciali, di marketing o pubblicitari è severamente proibito. Tutti i marchi sono di proprietà del Gruppo Renault.